Così scoprirai l'amore

Così scoprirai l’amore


Se anche tu hai assaggiato l’abisso e ora stai cadendo…sappi che non è come pensi.
In fondo c’è luce, perché in fondo c’è il cielo!


Così scoprirai l’amore

 

amore paura
 

Bisogna provare a volare, farsi spuntare le ali e seguire le correnti senza controllare la caduta…dove la mente non può nulla, solo rinunciare a se stessa e sfidare l’ignoto, alimentata dal fuoco che proviene da dentro.
Puoi prendere le redini ora e non farti più sopraffare, i tuoi mondi congelati attendono solo il risveglio.

 

Ti chiamano idealista, strano, folle?
Categorie…per chi ha bisogno di dare un nome alla realtà, per chi ne ha profondamente paura e vuole vivere sul palco che si è costruito, una copia sbiadita della vera Realtà; in cui non ci sono attori con le parti assegnate, tutti danzano a braccetto, cambiano compagno, inventano nuovi passi a ogni nota…perché loro sentono la musica delle stelle e non possono ignorarla.
Svegliati, non c’è nulla da riparare in te, c’è solo da creare e sarai fiero, ce la farai, perché non devi fare nulla di eccezionale, solo toglierti il velo e guardare chi sei, affidarti al tuo potere.
Non ci sono misteri, solo illusioni che devono cadere. Cadere non è abbandonarsi al vuoto ma un’occasione per volare…e tu le ali le hai, ma non puoi percepirle nei limiti in cui ti costringi.
Tremi, cerchi di capire ma poi passa, troppo nero, troppe maschere ancora, quando le riponi sul comodino prima di dormire, cosa vedi?
Quando sei solo con te stesso, quando non puoi più chiedere aiuto…cerchi salvezza, ma vuoi veramente salvarti? O ti basta questo riflesso di vita, che i tuoi sogni rinnegano?

 

Un pensiero non può dominarti, l’azione può, perché tu la domini. Possiamo avere controllo solo su questo, sulle nostre scelte, sulle nostre reazioni.
Ti crogioli in pensieri e non avanzi di un passo, oppure li eviti riempiendoti di divertimenti, stimoli, qualcosa che ti faccia sentire soddisfatto, che ti tenga lontano dal vuoto…mentre continui a svolgere le solite attività senza scopo, senza cuore.
Lasciati alle spalle tutte le definizioni che hanno fatto di te, del mondo, della vita, di come ci si dovrebbe comportare, di ciò che è…normale.

 

Non puoi essere qualcuno, puoi essere solo Te.
Riderai…non di disprezzo, non di rivalsa, riderai di amore e creazione. E con la tua voce, con le tue mani, con il tuo corpo intero, darai forme magnifiche a ciò che ora ti sembra solo pioggia che deforma.
Guarda i simboli, sono tutti intorno. Non strappare i fiori, non fare questo atto di crudeltà come hanno fatto con te; se ti piacciono i fiori ti piace la loro vita, la loro espansione, il colore, il profumo…a cosa ti serve un fiore reciso da guardare morire?
Un altro inutile ornamento, che getterai nella spazzatura.

 

È vero che tutti noi cerchiamo la felicità? E dove la cerchiamo, dove la troviamo?
Basterà solo semplificare, fino ad arrivare all’essenza. Non serve complicare, se non per creare problemi.
Il bello è che non c’è un metodo per respirare, succede e basta.
La magia è che non devi dimostrare nulla, solo dirigere la tua l’orchestra, con la tua musica!
Così scoprirai l’amore.

 
(Immagine:https://www.facebook.com/otherperspectives1)

The following two tabs change content below.

Dott.ssa Claudia Casalboni

Psicologa libera professionista a Contattami
Mi occupo della promozione del benessere psicologico e di percorsi di crescita personale. Offro sostegno psicologico online per aiutare le persone ad affrontare problemi e disagi. Utilizzo tecniche di arteterapia (scrittura, teatro, pittura, fotografia), meditazione e rilassamento.

Invia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copyright © 2017 - A cura della Dott.ssa Claudia Casalboni, Albo Psicologi Emilia Romagna, n° 8141/ sez. A - Tutti i diritti riservati. claudiacasalboni.psicologa@gmail.com